05 Aprile 2020
Altri contenuti

Altri contenuti

prevenzione della corruzione
whistleblowing
Il whistleblowing è una misura per la prevenzione della corruzione nella Pubblica Amministrazione, di cui all’articolo 54-bis del decreto legislativo 165/2001, menzionata nel Piano Nazionale Anticorruzione e ripresa dal Piano Triennale per la Prevenzione della Corruzione USR Abruzzo.

Con la Delibera n. 430/2016, l’Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC) ha individuato nel Direttore Generale dell’Ufficio scolastico regionale il Responsabile della prevenzione della corruzione per le istituzioni scolastiche, al quale vanno inviate le segnalazioni di fatti che configurano ipotesi di corruzione, limitatamente alle scuole.

Pertanto, Docenti, Personale ATA, Dirigenti scolastici o altri pubblici dipendenti che abbiano assistito a illeciti o a negligenze o ne siano venuti a conoscenza in relazione allo svolgimento della propria attività lavorativa possono inviare la segnalazione scrivendo alla casella di posta prevenzionecorruzione@abruzzo.istruzione.it. L’Amministrazione che riceve la segnalazione è tenuta ad assicurare la riservatezza dell’identità di chi ha effettuato la segnalazione.

Nella misura del whistleblower non rientrano: Fatti e situazioni non conosciuti direttamente, ma riferiti da terzi - Segnalazioni di rilevanza penale, già all’attenzione dell’Autorità giudiziaria - Segnalazioni non provenienti da docenti, personale ATA, dirigenti scolastici o comunque pubblici dipendenti - Segnalazioni generiche e poco circostanziate - Segnalazioni di fatti ed episodi che non abbiamo a che fare con la corruzione.
Anticorruzione link Pagina Prevenzione della Corruzione Istituzioni Scolastiche
Con questo link si accede al Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione adottato dal Direttore dell'Ufficio Scolastico Regionale dell'Abruzzo, dott.ssa Antonella Tozza.
Il rimando normativo è alla Legge 190/2012 e al D.lgs. 33/2013, applicabili alla Scuola sulla base delle “Linee guida sull’applicazione alle istituzioni scolastiche delle disposizioni di cui alla legge 6 novembre 2012, n. 190 e al decreto legislativo 14 marzo 2013, n.33”, approvate dall'Agenzia Nazionale AntiCorruzione (ANAC) mediante la delibera n. 430/2016.
Il responsabile della prevenzione è individuato nel Direttore dell’Ufficio scolastico regionale mentre, scuola per scuola, il responsabile della trasparenza è il Dirigente scolastico.

Tutte le amministrazioni sono tenute a pubblicare il testo del piano sul proprio sito
istituzionale “Amministrazione trasparente” nella specifica sezione “Altri contenuti”. Nello
specifico, il Piano è pubblicato nella sezione “Amministrazione trasparente” del sito istituzionale
dell’Ufficio scolastico regionale e in quello del Ministero dell’Istruzione, dell’università e della
ricerca. Ogni istituzione scolastica, per parte sua, provvede ad inserire nella sezione “Amministrazione
trasparente” un link con un rinvio al Piano pubblicato dall’USR.

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]